Vinacolo » Ricette » Le ricette di Anna: insalata di mare

Ingredienti per 4 persone
500 grammi di cozze
500 grammi di vongole
200 grammi di gamberetti
4 calamari medi puliti
3 spicchi d’aglio
1 ciuffo di prezzemolo
vino bianco secco q.b.
succo di limone q.b.
olio extravergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

Preparazione
Iniziate preparando i crostacei; sciacquate le vongole, mettetele in una ciotola con acqua e sale grosso e lasciatele a riposo per almeno 2 ore cambiando l’acqua un paio di volte.
Passate alla pulizia delle cozze, raschiatele con una paglietta ed eliminate i filamenti che fuoriescono.
Passate le 2 ore scolate le vongole mettetele in una casseruola con uno spicchio d’aglio ed un pò di prezzemolo, copritele e fatele aprire, ci vorranno circa 5 minuti.
Togliete le vongole dal fuoco, filtrate il liquido di cottura e tenetelo da parte.
Con lo stesso procedimento fate aprire le cozze.
Sgusciate sia le vongole che le cozze e mettete i frutti di mare in una ciotola.
Prendete i calamari, separate i ciuffi dalle sacche e sbollettateli in acqua bollente salata, tagliateli ad anelli sottili ed uniteli agli altri frutti di mare.
Portate ad ebollizione 1 litro di acqua con 1 decilitro di vino, aggiungete i gamberetti sgusciati, privati del filetto nero sul dorso e sciacquati. Cuoceteli per meno di 1 minuto, una volte sgocciolati e trasferiteli nella ciotola.
Riducete a metà il liquido di cottura di cozze e vongole, fatelo intiepidire, aggiungete 4 cucchiai di olio, 1 cucchiaio di succo di limone, prezzemolo e aglio precedentemente tritati, aggiustate con sale e pepe.
Irrorate l’insalata di mare con la salsina ottenuta, aggiungete le vostre verdure preferite e servite.

https://annasweetsecrets.wordpress.com/2015/09/09/summer-mood-insalata-di-mare/

Consigliamo di accompagnare questa ricetta con il BRUT RISERVA TRENTO DOC – LETRARI.

Letrari, una famiglia che ha radici nella storia stessa del vino trentino. Attivi già nel 1647 in quel di Borghetto d’Avio, in riva all’Adige, prima come zatterieri fluviali, poi commercianti e sagaci innovatori agricoli. Con Leonello Letrari subito sulla scena enoica del buon bere. Merito suo se nell’immediato Dopoguerra i vini delle Dolomiti acquistano carattere e prestigio oltre i confini regionali. È sempre lui che ‘crea’ i primi uvaggi e negli anni ’60 inizia ad elaborare spumanti di pregio. Per poi fondare nel 1976 – assieme alla moglie Maria Vittoria – l’attuale azienda di famiglia.

Tradizione e innovazione sono il credo della nostra azienda, costantemente applicate con moderne pratiche agronomiche, con il lavoro e la dedizione delle nuove generazioni.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>