€77.50

Categorie: , . Etichette , .

Descrizione prodotto

Bollinger Rosè 0,750 lt 

La dimostrazione di una competenza unica in
materia di vinificazione in rosso e di
padronanza dell’assemblaggio: una vera e
propria alchimia, un vino di grandissima
tecnicità.

ELABORAZIONE:

Maturazione: un periodo di affinamento in
cantina più di 2 volte superiore a quanto stabilito
dal disciplinare dell’appellazione

Dosaggio: moderato, da 7 a 8 grammi per litro
ASSEMBLAGGIO:

62% Pinot Nero, 24% Chardonnay, 14%
Meunier, aggiunta di un 5-6% Vino Rosso

Più dell’ 85% di Grands e ter Crus

COLORE: Riflessi bronzei coniugazione
dell’intensa profondità del grande vino rosso
utilizzato nella cuvée

PROFUMO: Nobiltà dei piccoli frutti rossi, note
di ribes, ciliegia e fragolina di bosco. Note
speziate, che rimandano Bollinger rosé allo
stile “Special Cuvée”

SAPORE: Una sottile combinazione di
struttura, persistenza e vivacità dove le note
tanniche rimandano al suo carattere più
vinoso. Bollicina fine come velluto. Profumi di
frutti rossi selvatici

ABBINAMENTO: Scampi, astice, salmone. La
cucina giapponese 0 asiatica poco speziata.
Dessert a base di frutta: macedonia, torta alle
fragole, lamponi

CONSIGLI: Bollinger Rosé segna un momento intimo e
originale; perché non “l’afternoon tea” Bollinger? E’ anche
perfetto per fare un picnic in un pomeriggio d’estate, come
aperitivo o con un dessert a base di frutta e poco zuccherato.
Per valorizzare il suo stile unico, il suo bouquet, i suoi aromi,
vi consigliamo di servire Bollinger Rosé tra 10 e 12° C.

L’ azienda prese nome nel 1829 da Jacques Placide Bollinger, genero del fondatore Athanase

Louis Emmanuel conte di Villermont. La maison Bollinger è situata ad Ay, uno dei paesi storici nel cuore

della Champagne e la qualità dei suoi vini è universalmente riconosciuta, addirittura anche da parte dei concorrenti.

Grazie alla posizione privilegiata delle vigne, e ad una profonda etica di qualità, la Maison Bollinger acquisisce

rapidamente una reputazione a livello internazionale grazie allo stile e alla qualità dei suoi vini di Champagne.

Ancora oggi la famiglia presiede al futuro della Maison Bollinger ponendosi come fine quello di mantenere un livello

di produzione che sia il più alto possibile. Questa volontà si concretizza dal 1992 con la Carta Etica e di Qualità sulla

quale vengono messi per iscritto tutti i metodi e i principi difesi dalla Maison Bollinger. I vigneti Bollinger

soddisfano il 70% del suo fabbisogno in uve, si estendono su una superficie di 160 ettari situati essenzialmente entro

i confini dei grands crus e premiers crus champenois. I vigneti soddisfano il 70% del fabbisogno di uve garantendo

una qualità costante nel tempo. Il restante 30% proviene da uve selezionate e acquistate dagli altri viticoltori entro il

perimetro dei grands e dei premiers crus. La Maison Bollinger utilizza solo il vino proveniente dalla prima

spremitura, rivendendo le seconde spremiture. Il pinot nero, la “chiave di volta” degli assemblaggi Bollinger

Lo stile Bollinger si basa sul pinot nero, proveniente soprattutto dai territori prestigiosi di Aÿ, di Bouzy e di

Verzenay. La sua tipicità conferisce ai vini ricchezza, vinosità e rotondità. I grands e i premiers crus sono la base

degli assemblaggi Bollinger I grands crus e i premiers crus entrano nella loro totalità nella composizione

dell’assemblaggio del Grande Année e per l’80% in quello dello Special Cuvée. Essi apportano ai vini Bollinger la loro

struttura e la loro complessità. I vini di riserva vengono conservati in magnum con tappi in sughero sotto una leggera

presa di schiuma , cru per cru, vitigno per vitigno, annata per annata

Questo metodo unico in Champagne, permette alla Maison Bollinger di conservare i suoi vini di riserva

per molti anni preservandone la loro freschezza ed il loro

carattere. Disponendo così di una vera enoteca, la Maison Bollinger può scegliere con grande precisione il cru,

il vitigno e l’annata che assicureranno al meglio la continuità nell’assemblaggio Special Cuvée.

Bollinger può inoltre vantare l’ esclusiva di un vigneto chiuso tra mura (clos) dal quale nascono uve di vitigni

prefilossera, usate per lo Champagne Vieilles Vignes.

Prima della sboccatura, i vini Bollinger maturano in cantina per un minimo di 3 anni per lo Special Cuvée,

5 anni per il Grande Année, 8 anni per l’ R.D.

Questo invecchiamento, molto più lungo di quanto richiesto dalle regole della Denominazione,

permette la perfetta maturazione degli aromi e lascia al vino il tempo di recuperare il suo equilibrio.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni. Be the first to write one.

Scrivi la prima recensione per “Bollinger Rosè 0,750 lt – BOLLINGER”