In offerta!

€95.00 €92.00

AIMISEN DAIGINJYO – 16,6° dispone di tutte

le caratteristiche ideali per la produzione,
è duttile e in grado di produrre un Sakè dal gusto ampio e raffinato.

Descrizione prodotto

AIMISEN DAIGINJYO 

Varietà di riso: Yamada Nishiki, “Re del riso da Sakè”.

Dispone di tutte le caratteristiche ideali per la produzione,

è molto duttile ed è in grado di produrre un Sakè dal gusto ampio e allo stesso tempo raffinato.

Note di degustazione: Aroma: al naso si presenta fresco e vellutato con note fruttate di ananas.

Gusto: setoso ed intenso con note di cereali e di frutta acidula.

Finale: persistente. Note cremose, di cereali e frutti esotici.

Temperatura consigliata: 5°/ 7°

Abbinamenti:

– pesce alla griglia, tra cui branzino, triglie e anguille

– verdure croccanti, insalata di frutta invernale.

Il sakè nasce da una fermentazione “complessa” del riso macinato (pulito).

Si converte in alcool grazie all’attività di enzimi e lieviti derivanti dallo stesso riso.

Il processo produttivo si chiude dopo 20/30 giorni di laboriose attività

e procedure tradizionali (in questo testo molto semplificate).

Successivamente filtrato, diluito con acqua, pastorizzato è lasciato riposare per circa 6 mesi.

In questa procedura ci sono molte variabili ed eccezioni.

FASI DI PRODUZIONE DETTAGLIATE

1. Pulizia/macinazione del riso.

E’ un punto critico, maggiore è la percentuale di pulizia del riso e migliore è la qualità del sakè.

Attraverso la pulizia si elimina la parte esterna del chicco

(grassi, proteine, vitamine) tenendo solo il cuore (amidi).

2. Lavaggio con acqua. Il riso assorbe acqua.

Punto critico, in quanto la percentuale di acqua assorbita influenza le fasi successive.

3. Cottura a vapore per circa 50 minuti, per macerare il chicco di riso.

4. Aggiunta della muffa di Koji (aspergillus oryzae).

5. Riposo per 5/7 giorni (fase Koji). In questa fase si sviluppano gli enzimi naturali del riso.

6. Aggiunta di acqua e lieviti.

7. Riposo per 14 giorni (fase Shubo). In questa fase gli enzimi convertono gli amidi del riso in glucosio.

8. Fase di fermentazione: i lieviti attaccano il glucosio ottenendo l’alcool.

La fermentazione dura 20/30 giorni. Da questa fase si ottiene il Moromi.

9. Pressatura del Moromi, da cui si ottiene il sakè con 20% alcool

10. Filtrazione

11. Aggiunta di acqua per portare la gradazione alcoolica a 15%/16%

12. Aggiunta di alcool per certe tipologie di sakè

13. Pastorizzazione

14. Riposo per circa 6 mesi

 

 

Nel 1918 la Distillleria Chugoku Jozo, struttura indipendente e a conduzione familiare,

si stabilì nei pressi della città di Hiroshima in Giappone,

dove iniziò a produrre principalmente sakè e shochu, distillati di antica tradizione giapponese.

Il loro marchio, Ichidai Misen, molto apprezzato da esperti internazionali,

è riuscito a distinguersi grazie alle sue caratteristiche peculiari ed alla elevata qualità.

Ichidai Misen rende omaggio al famoso Monte Misen, montagna sacra e

vetta più alta dell’isola Miyajima (“santuario-isola”), oasi naturale e luogo sacro giapponese,

situata di fronte a Hiroshima e inserita nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO.

La distilleria si trova sulla riva opposta… uno scenario eccezionale per un prodotto eccezionale!

 

VINACOLO propone il meglio della produzione mondiale di vini, distillati e grandi Champagne.
Scopri gli altri prodotti della casa CHUGOKU JOZO CO.:

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni. Be the first to write one.

Scrivi la prima recensione per “Aimisen Daiginjyo 16,6 ° – SAKE – CHUGOKU JOZO CO.”