In offerta!

€75.30 €70.00

Benromach Organic si presenta ricco,

fruttato con note affumicate. Certificazione Organic

dalla “the Soil Associaton” e certificato da coltura biologica.

Categorie: , . Etichette , , .

Descrizione prodotto

BENROMACH ORGANIC 2010 (RELEASE 2015)

( 43% 70CL SINGLE MALT )

Il Benromach Organic è per due motivi un whisky molto particolare,

perché è stato il primo single malt certificato dalla Soil Association britannica, e

perché è stato uno dei primi whisky ad essere maturato in botti di rovere vergine.

Al naso è legnoso con note piccanti e di malto e sentori di caramello e resina, con l’aggiunta

di acqua si addolcisce lasciando emergere note di vaniglia e banane. Al palato è oleoso e
tostato con note di dolce toffee, frutta fresca e spezie, con l’aggiunta di acqua emergono note di caffè e cacao.
Il finale è fresco,  con note di legno.
 

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Colore: Marrone dorato

Aroma: Legnoso con note piccanti e di malto e sentori di caramello e resina,

con l’aggiunta di acqua si addolcisce lasciando emergere note di vaniglia e banane

Sapore: Oleoso e tostato con note di dolce toffee, frutta fresca e spezie, con l’aggiunta

di acqua emergono note di caffè e cacao

Finale: Fresco,  con note di legno

Email

Il Benromach Organic è il primo whisky single malt certificato da coltura biologica,
questo è un dram con una buona componente legnosa ma bilanciata da abbondanza di caramello e spezie.
Ricco, fruttato con decise note affumicate. Certificazione Organic dalla ” the Soil Associaton “

Questa piccola distilleria viene fondata nel 1898 da una partnership tra F.W.Brickman

(un mercante di alcolici di Leith) e Duncan Mc Callum (proprietario della distilleria Glen

Nevis a Campbeltown), la distilleria Benromach è situata a nord di Forres e deve

la sua progettazione al famoso architetto Charles Doig, specializzato in distillerie.

La storia della distilleria è contrassegnata da continui cambi di proprietà e

seguita da ripetuti periodi di chiusura più o meno lunghi, ma nonostante questo, riuscì a

sopravvivere alla crisi del whisky del Novecento, a due Guerre Mondiali, al Proibizionismo

e alla Grande Depressione degli anni Trenta. Riassumendo in breve i fatti:  la distilleria

apre ufficialmente nel 1900, ma viene chiusa subito dopo per problemi economici.

Nel 1907 la distilleria riapre sotto la proprietà esclusiva di Duncan Mc Callum,

con il nome di Forres, ma nel 1910 chiude di nuovo. Dopo la Prima Guerra Mondiale

viene acquistata dalla Benromach Distillery ltd, società composta da diversi produttori di birra,

e rimane in produzione fino al 1931. Nel 1938 viene acquisita dalla Associated Scottish Distillers

e successivamente, nel 1953, dalla Distillers Company Limited di Edimburgo. Tra il 1966 e il 1974,

con il boom del mercato del whisky, la distilleria viene ricostruita e ammodernata ma nel 1983 la

Benromach chiude in forma apparentemente definitiva e smantellata in attesa di potenziali investitori.

Dieci anni dopo la distilleria viene acquistata dall’imbottigliatore indipendente Gordon & MacPhail

che ne inizia la ricostruzione. Finalmente nel 1998 (anno del centenario), e più precisamente il 15 ottobre,

al cospetto del Principe Carlo la Benromach riapre.

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni. Be the first to write one.

Scrivi la prima recensione per “Benromach Organic – BENROMACH DISTILLERY”