€18.90

Categorie: , . Etichette , , .

Descrizione prodotto

CHABLIS HENRI LAROCHE – LAROCHE

TIPOLOGIA:
Vino bianco secco
REGIONE:
Bourgogne – Yonne
SOTTOZONA:
Chablis
VITIGNO:
Chardonnay
COLORE:
Giallo chiaro, brillante e luminoso, con
riflessi dorati
PROFUMO:
Fruttato e floreale, decisamente intenso,
estremamente fine ed avvolgente, si
riconosce la violetta e l’acacia
SAPORE:
Secco e rotondo, pieno e diretto, deciso,
insospettabile gusto fatto di fiori e di frutti
che riempie la bocca
ABBINAMENTO:
Crostacei, molluschi, pesci d’acqua
dolce, volatili bianchi.
NOTE: La scheda riportata qui sopra
serve da traccia anche per gli altri
prodotti di Domaine Laroche; infatti
vitigno, zona e tipicità di profumi e sapori
sono riconoscibili in tutti gli altri Chablis.
Qui di seguito vengono riportate alcune
macro-indicazioni mirate a descrivere le
sfumature dei vari livelli di prodotto.

————————–

DOMAINE LAROCHE

La sede storica di Domaine Laroche occupa uno dei più bei palazzi della Borgogna, la Obediencerie di Chablis, nobile ed ancestrale dimora eretta nel IX secolo e poi ampliata nel 1500, grande monumento storico di questo delizioso villaggio.

Tra l’ altro la Obediencerie custodisce nelle sue cantine una cripta che ha ospitato dall’ 877 all’ 887 le reliquie di Saint Martin, santo divenuto poi patrono di Chablis.

Dal 1850 la famiglia Laroche ha prodotto ininterrottamente grandi vini di qualità; ma la svolta epocale si è concretizzata con la sesta generazione nella figura di Michel Laroche nel 1967. Basti pensare che Michel ha fatto passare gli ettari della proprietà da 6 a 130, per di più con una gran parte situata sulla collina dei grand crus e dei premier crus di Chablis.
La filosofia produttiva è rimasta quella di cercare sempre l’eccellenza sia in vigna sia in cantina, non a caso Domaine Laroche è stata la prima in Borgogna a fregiarsi del marchio di certificazione ISO 9002.

La regione dello CHABLIS è la zona più settentrionale dei vigneti di Borgogna, molto più vicino alla Champagne che alla Cote d’Or.
Gli inverni sono più duri, le primavere più rigide e tardive con gelate che possono condizionare il raccolto sino al mese di Maggio. Tipica la presenza della sirena antiaerea pronta a suonare a qualunque ora per avvertire i vignaioli di una temperatura sotto lo zero e per permettere quindi loro o di accendere le apposite stufe posizionate nei vigneti o di azionare polverizzatori di acqua che creando una pellicola di ghiaccio sull’acino lo isolano dal freddo circostante.
In compenso le estati sono secche e calde, permettendo dunque una buona maturazione delle uve. La combinazione unica di suolo, clima, e Chardonnay genera la tipicità dei vini di Chablis.

I vigneti sono classificati in quattro denominazioni e precisamente, iniziando dall’ alto, Grand Crus, Premiers Crus, Chablis e Petit Chablis.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni. Be the first to write one.

Scrivi la prima recensione per “CHABLIS HENRI LAROCHE – LAROCHE”